Contatti
Categorie
Meteocolors
Meteocolors, stazioni metereologiche e webcam. Soluzioni per il volo, i golf e personalizzate
Search For Blogs, Submit Blogs, The Ultimate Blog Directory
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
Iscritto su Aggregatore.com
Aggregato su SocialBlog

Archivi per la categoria ‘Linux & Music’

Rilasciata la seconda Alpha di Moblin V2, la distro per netbook sponsorizzata dalla Intel

moblin logo Rilasciata la seconda Alpha di Moblin V2, la distro per netbook sponsorizzata dalla Intel
Moblin, di cui vi ho già palato, è un progetto Open Source sponsorizzato dalla Intel, focalizzato nello sviluppo di una distribuzione Gnu/Linux ottimizzata per dispositivi ultraportatili ed in particolar modo per quelli basati sulla nuova tecnologia Atom della Intel. In questi giorni, il Moblin Project ha annunciato il rilascio della seconda Alpha di Moblin V2. Leggi il resto di questo articolo »

Rilasciato Amarok 2. Ecco il nuovo volto del lupo

amaroklogodr9 Rilasciato Amarok 2. Ecco il nuovo volto del lupo

Ieri, dopo due anni di sviluppo, è stato rilasciato Amarok 2. Si tratta di una release molto attesa. Amarok è infatti uno dei software Open Source, più conosciuti ed apprezzati. Il progetto è stato avviato quattro anni e mezzo fa, e di strada ne ha fatta tanta. Una crescita continua, che l’ha fatto conoscere nel panorama Gnu/Linux e non solo. Con l’avvento di KDE 4, gli sviluppatori si sono dati da fare, per sfruttare le nuove tecnologie a disposizione (come Solid, Phonon e Plasma). È nato così Amarok 2, che è molto differente dalla versione precedente, sia per il design, che dal punto di vista delle funzioni.

Amarok 2 0 0 Overview thumb 0 Rilasciato Amarok 2. Ecco il nuovo volto del lupo Leggi il resto di questo articolo »

NoteFinder, un interessante programma per la gestione di note, To-Do list ed appuntamenti

notefinder8 NoteFinder, un interessante programma per la gestione di note, To Do list ed appuntamenti

Solitamente quando si parla di applicazioni di note-taking, sotto Linux, si riduce il campo a Tomboy e Basket. Questi due ottimi software infatti rappresentano due modi diversi di prendere appunti. Il pregio principale di Tomboy è sicuramente la rapidità di creazione e di gestione delle note. Basket invece è un po’ meno veloce da usare, ma consente di creare note più complesse ed elaborate e di ordinarle al meglio. In realtà il panorama Gnu/Linux offre svariate alternative, il fatto è che spesso sono difficili da scovare. Oltre a NoteCase, e ad altri programmi inseriti nei repository delle principali distribuzioni, gli utenti del pinguino possono infatti contare su migliaia di programmi, più o meno sconosciuti, sparsi per la rete. Uno di questi è Note Finder, un ottima applicazione Qt, che unisce la praticità di Tomboy alla ricchezza di opzioni di Basket.

notefinder 300x167 NoteFinder, un interessante programma per la gestione di note, To Do list ed appuntamenti Leggi il resto di questo articolo »

BarPanel, un pannello alternativo per tutti i Desktop Environment. Ecco come sostituirlo allo gnome-panel

barpanel 0.3.1 thumb BarPanel, un pannello alternativo per tutti i Desktop Environment. Ecco come sostituirlo allo gnome panel igelle 0.4.1 ficgta01 pcmanfm thumb BarPanel, un pannello alternativo per tutti i Desktop Environment. Ecco come sostituirlo allo gnome panel

Oggi, casualmente, sono venuto a conoscenza di BarPanel, un pannello alternativo per il nostro Linux desktop. Non sono un patito dell’estetica, ma questo progetto mi ha incuriosito e ho deciso di provarlo. BarPanel è molto ben fatto, sviluppato in Python, è estendibile tramite plugin. Inoltre, a differenza dei pannelli di GNOME e Xfce, BarPanel funziona su tutti i Desktop Environment. Se volete provarlo potete scaricare il pacchetto deb per Ubuntu e Debian, altrimenti dovete compilare i sorgenti. Una volta installato, lo potete avviare schiacciando Alt+F2 e scrivendo barpanel nella finestra che si apre. Ora vedremo come sostituire definitivamente il menù di GNOME con BarPanel. Leggi il resto di questo articolo »

PulseAudio: regolare il volume individuale delle applicazioni

patitle PulseAudio: regolare il volume individuale delle applicazioni

Nell’articolo introduttivo su PulseAudio, avevo cercato di dare un idea generale di quest’innovativo prodotto. Tra le tante funzionalità introdotte da PulseAudio, una delle più interessanti è sicuramente la gestione individuale del volume delle applicazioni. Oggi vedremo come usufruire di questa funzione su Ubuntu 8.04 (gazie a Tombuntu). Di default Ubuntu non include nessun tool grafico per la gestione di PulseAudio, ma è possibile installarli tramite apt-get. Per regolare in maniera indipendente il volume delle singole applicazioni, dobbiamo installare il pacchetto pavucontrol, con un semplice:

sudo apt-get install pavucontrol Leggi il resto di questo articolo »

Ubuntu e la comunità italiana su Rai Tre

Ieri 8 maggio 2008, su Rai 3, durante la trasmissione Neapolis è andato in onda un servizio su Ubuntu e sulla sua comunità in Italia. Guardiamocelo assieme:

[youtube t8p-XkBwj_w]

Qui trovate il video originale di rai.tv, che si vede un po meglio.

Articoli correlati:

A proposito di Ubuntu 8.04. Download, upgrade, novità

PyTube: cercare, salvare, convertire e modificare i video di YouTube

PulseAudio, il server audio del futuro

patitle PulseAudio, il server audio del futuro

Una delle novità più significative di Ubuntu Hardy Heron è stata l’inclusione di PulseAudio come server sonoro. PulseAudio, precedentemente conosciuto come Polypaudio, è simile ad ESD, a cui va a sostituirsi, ma è molto più evoluto e consente una miriade di operazioni in più. Le caratteristiche più interessanti di questo prodotto sono:

• la possibilità di mixare più stream audio, bypassando le restrizioni hardware
• la trasparenza rispetto alla rete, cioè la possibilità delle applicazioni di riprodurre o registrare l’audio su una macchina diversa rispetto a quella su cui sta girando.
• un livello di astrazione hardware che gli permette di gestire i flussi di dati in entrata e in uscita da più applicazioni, senza che nessuna prenda il controllo, da sola, dell’input o dell’output della scheda.
• la possibilità di gestire in maniera indipendente il volume delle applicazioni
• il “conditional dynamic volume adjustment”, grazie al quale può abbassare automaticamente il volume del Player musicale quando ad esempio arriva una chiamata VoIP
• la funzionalità di hotpluggin intelligente, che permette al sistema di dirottare gli stream audio di un programma quando inseriamo o togliamo periferiche esterne come le cuffie

2007 07 17 pulseaudio PulseAudio, il server audio del futuro

Leggi il resto di questo articolo »

Neon, installiamo Amarok 2 su Kubuntu e SUSE

Neon Neon, installiamo Amarok 2 su Kubuntu e SUSE

Neon è un nuovo servizio che permette a chiunque di esguire lo sviluppo di Amarok. Grazie a questo interessante progetto vi verranno inviati regolarmente i nuovi pacchetti da installare per seguire passo a passo l’evoluzione del noto player musicale. Gli sviluppatori avvertono però che i software forniti non sono testati, e che quindi potrebbero addirittura arrecare danni al computer. Neon è indirizzato a chi vuole dare una mano nella ricerca dei bug e a chi vuole unirsi, o semplicemente seguire da vicino, lo sviluppo di Amarok. Non bisogna assolutamente usarlo come se fosse una release stabile del software. Il servizio è iniziato col pacchetto di Amarok 2 per Kubuntu, ma presto sarà disponibile anche il pacchetto per openSUSE. È possibile che in futuro anche altre distro si uniscano al progetto.

amarok logo Neon, installiamo Amarok 2 su Kubuntu e SUSE Leggi il resto di questo articolo »

Ubuntu Studio 8.04. Ecco le novità della nuova versione

logo Ubuntu Studio 8.04. Ecco le novità della nuova versione

Come accennavo nell’articolo su Mythbuntu, l’uscita di Ubuntu Hardy Heron, ha un po messo in ombra le nuove versioni delle distro che ne seguono il circolo di rilascio semestrale. Oggi voglio parlarvi di Ubuntu Studio 8.04, una ottima distribuzione per la produzione multimediale. A differenza di Kubuntu, Ubuntu Studio 8.04 è una versione LTS (con supporto a lungo termine). Le principali novità di questo rilascio sono: Gnome 2.22.1, X.Org 7.3, ALSA 1.0.16, Firefox 3 beta 5, l’introduzione di Pulse Audio, il supporto a Wubi, la  sostituzione di Serpentine con Brasero e tanto altro. Per quanto riguarda l’audio, non ci sono grandi cambiamenti, sono state solo inserite le versioni più recenti dei principali software: Ardour v2.3.1, Jack v0.109.2, Qjackctl v0.3.2, Audacity v1.3.4b, Mixxx v1.6b2, Lashd v0.5.4, Rosegarden v1.6.1, Jack Rack v1.4.7. La sezione video è un po’ scarna perché include solo tre software: Kino v1.1.1, Stopmotion v0.6 e Open Movie Editor v0.0.2. Ubuntu Studio 8.04, è disponibile sia per architetture i386 che AMD64, l’ISO necessita di un DVD perché è di 1.1 Gigabyte.

ubuntustudio Ubuntu Studio 8.04. Ecco le novità della nuova versione

Leggi il resto di questo articolo »

Aggiorniamo l’immagine di Ubuntu con Jigdo

In molti stanno attendendo l’uscita di Ubuntu 8.04. Nei giorni successivi al rilascio la rate sarà imballata da centinaia di upgrade contemporanei. Certo, il torrent può essere un’efficace alternativa al download diretto; esistono però metodi meno conosciuti che possono rivelarsi più efficaci. Oggi voglio parlarvi di come aggiornare la vostra attuale immagine di Ubuntu con Jigdo.

ubuntu splash brown Aggiorniamo limmagine di Ubuntu con Jigdo

Leggi il resto di questo articolo »

Sottoscrizione via Mail

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Seguimi su Twitter
Licenza
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.