Contatti
Categorie
Meteocolors
Meteocolors, stazioni metereologiche e webcam. Soluzioni per il volo, i golf e personalizzate
Search For Blogs, Submit Blogs, The Ultimate Blog Directory
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
Iscritto su Aggregatore.com
Aggregato su SocialBlog

Articoli marcati con tag ‘Conversione’

PiTiVi 0.13.1: la nuova release del video editor open source, dedicata alle vittime del terremoto

pitivi PiTiVi 0.13.1: la nuova release del video editor open source, dedicata alle vittime del terremoto

PiTiVi è un editor video Open Source, sviluppato principalmente in Python, basato sul framework GStreamer. Il progetto è nato nel 2004, ma è stato per anni caratterizzato dalla lentezza di sviluppo. Questo fino a novembre 2008 quando Collabora, una società specializzata nella gestione dei progetti open source, ha assunto nuovi sviluppatori, a tempo pieno, per il progetto. Da allora le cose sono radicalmente cambiate. Leggi il resto di questo articolo »

Arista Transcoder, un comodo tool per convertire i video nei formati dei più diffusi dispositivi portatili

arista logo Arista Transcoder, un comodo tool per convertire i video nei formati dei più diffusi dispositivi portatili

Arista Transcoder è un piccolo software per GNOME che consente di convertire i nostri file multimediali, nei formati dei più diffusi dispositivi portatili. Si tratta di un software molto semplice, ma permette di convertire i file video in un batter d’occhio. Arista è sviluppato in Python ed utilizza le librerie Gstreamer. Le caratteristiche principali di Arista Transcoder sono:

• I preset per iPod, computer, lettore DVD, PSP, Playstation 3, iPod, ecc
• L’anteprima in tempo reale per vedere la qualità di conversione
• La ricerca automatica di DVD e dispositivi Video 4 Linux (v4l)
• Rip da DVD (richiede libdvdcss)
• Rip da dispositivi v4l
• Aggiornamento automatico dei preset Leggi il resto di questo articolo »

PyTube: cercare, salvare, convertire e modificare i video di YouTube

pytube PyTube: cercare, salvare, convertire e modificare i video di YouTube

Ormai i metodi per scaricare video da YouTube non si contano. Nel modo Gnu/Linux esistono tantissimi programmi in grado di compiere quest’operazione. La maggior parte però consente semplicemente di salvare i video in formato flv. Io ad esempio ho sempre usato youtube-dl, che è semplice e veloce, e non mi sono mai curato degli altri software. L’altro giorno però mi sono imbattuto di PyTube che oltre al ripping integra molte interessanti funzioni. Con quest’utilissimo software potrete infatti: cercare i video, salvarli, convertirli in vari formati e modificarli; il tutto tramite una comoda interfaccia grafica. Leggi il resto di questo articolo »

Fuoco tools: conversione universale

tux fire Fuoco tools: conversione universale

Ho già parlato di programmi per la conversione video, ma mai di un convertitore universale. Si perché Fuoco Tools converte veramente di tutto: file audio (Ogg, Wav, Wma, Flac, Mp3, AC3), video (Avi, Mpeg, Theora, Wmv2, Flv, Mp4, Mov), immagini (Bmp, Jpeg, Png), file iso, file di testo (Html, Pdf, Txt, Ps) e tanto altro. Con questo ottimo programma, potete anche scaricare, convertire e caricare video da Youtube, convertire i file nei formati dei vostri cellulari e dispositivi portatili: psp, ipod e wii, e creare video dalle vostre immagini. È nativo Kde ma funziona benissimo anche sotto Gnome. Fuoco, ci permette di gestire graficamente ottimi tools da linea di comando come: ffmpeg, mencoder, youtube-dl, nrg2iso, ecc… Se volete provarlo, ecco il link per il download. Se usate Ubuntu vi consiglio di seguire quest’ottima guida che spiega come installarlo in quattro semplicissimi passi.

Convertire i pacchetti rpm in deb, in un batter d’occhio!

Il mondo Linux è molto frammentato (centinaia di distribuzioni, diversi desktop environment), io però credo, che proprio questa grande varietà sia sinonimo di libertà. Le dittature e i monopoli si creano quando il potere è troppo centralizzato. Ma non è certo di politica che vi voglio parlare, semmai del fatto che, a volte, questa mancanza di una via maestra, porta a problemi di compatibilità. Nella fattispecie mi riferisco alla mancanza di uno standard per i pacchetti. Mi è capitato proprio ieri di dover installare un software molto interessante, che però era disponibile solo in rpm. Per un attimo sono rimasto come spiazzato, non tanto perché non sapessi come fare, ma piuttosto perché non mi ricordavo più, quale fosse l’applicazione per convertire da rpm a deb. Anche se raramente, mi è già successo di trovare programmi disponibili solo in pacchetti rpm. Beh, alla fine, con uno sforzo di memoria e una rapida ricerca in Synaptic, sono riuscito a ritrovare l’ancora di salvezza, per gli utenti Debian e derivati, in casi del genere: Alien. Meno male che lo conoscevo già, altrimenti l’avrei sicuramente scambiato per un gioco o qualcosa del genere. Insomma, l’ho installato e nel giro di pochi secondi avevo il mio bel pacchetto debian, del software che tanto desideravo provare. Alien è veramente utile, facile e veloce. Ecco la procedura che ho seguito:

sudo apt-get install alien

sudo alien -d pacchetto.rpm

Con quest’ottima applicazione, possiamo anche fare il procedimento inverso e varie conversioni da/a altri formati. Insomma grazie ad Alien possiamo superare i problemi di compatibilità e goderci a pieno la libertà di scelta dataci dal variegato universo delle distribuzioni Gnu/Linux.

wallpaper21 misc 1200x1600 Convertire i pacchetti rpm in deb, in un batter docchio!

Mount come daemontools, montiamo file .iso, .cue-bin, .nrg, .img e .mdf

 Mount come daemontools, montiamo file .iso, .cue bin, .nrg, .img e .mdf

Esistono ottimi programmi che ci permettono di lavorare tramite interfaccia grafica (li presenterò nei prossimi giorni), ma oggi voglio parlare di come montare immagini da riga di comando. Il procedimento è più semplice di quanto si possa pensare. Iniziamo con i file .iso, che è il formato più diffuso; per poter creare un disco virtuale useremo semplicemente il comando mount. Mount è utilissimo, permette di montare un po di tutto, cd, floppy, partizioni, ecc, le opzioni principali per montare e smontare volumi sono:

-t che specifica il tipo di file system, come: ext3 per ext3 (Linux) ntfs per NTFS (Windows NT), iso9660 per ISO9660 (CDROM) che è quello che interessa a noi.

-o che indica le opzioni, come rw, ro, per i permessi, o exec per permettere l’esecuzione del file.

-Ma ora vediamo, nella pratica come operare, ecco i passaggi per montare le immagini iso.

In primo luogo creiamo una cartella dove mettere l’iso.

mkdir /media/iso

aggiungiamo il modulo loop al kernel:

sudo modprobe loop

e montiamo il nostro file iso:

sudo mount some.iso /media/iso/ -t iso9660 -o loop

Ora l’immagine dovrebbe essere montata, e accessibile dal desktop, se poi vogliamo smontarla, basta dare:

sudo umount /media/iso Leggi il resto di questo articolo »

Sottoscrizione via Mail

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Seguimi su Twitter
Licenza
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.