Contatti
Categorie
Meteocolors
Meteocolors, stazioni metereologiche e webcam. Soluzioni per il volo, i golf e personalizzate
Search For Blogs, Submit Blogs, The Ultimate Blog Directory
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
Iscritto su Aggregatore.com
Aggregato su SocialBlog

Articoli marcati con tag ‘Internet’

Provare Chromium su Ubuntu tramite PPA repository

screenshot 003 Provare Chromium su Ubuntu tramite PPA repositoryChromium è il progetto Open Source che sta dietro a Chrome, il noto browser sviluppato da Google. Purtroppo Google ha finora rilasciato soltanto la versione Windows. Dal sito del progetto si possono scaricare i sorgenti ma la compilazione è veramente ardua. In questi giorni sono venuto a conoscenza, grazie ad un articolo di Stefano Forenza, di un PPA repository che contiene la versione aggiornata di Chromium per Linux. Grazie a questo repository, gli utenti Ubuntu, possono installare Chromium con un semplice comando. Leggi il resto di questo articolo »

Linux Foundation e SourceForge uniti per dare un nuovo volto a Linux.com

untitled 300x118 Linux Foundation e SourceForge uniti per dare un nuovo volto a Linux.com

Penso che più o meno tutti, cercando informazioni sul mondo Gnu/Linux, siano incappati almeno una volta in Linux.com. Personalmente, l’ho sempre stimato molto per la ricchezza, la completezza e la varietà dei contenuti. E’ di oggi la notizia dell’acquisizione da parte della Linux Foundation del noto portale di informazione. Stando all’annuncio pubblicato sul sito della Linux Foundation, si tratterebbe di una collaborazione della fondazione con SourceForge, la quale, più che altro, si è impegnata a continuare a vendere la pubblicità. Il nuovo sito continuerà a basarsi sulla collaborazione tra gli utenti, e comprenderà lo storico forum. Leggi il resto di questo articolo »

Flock 2 beta. La nuova versione del “social web browser”, basata su Firefox 3

Flock icon Flock 2 beta. La nuova versione del social web browser, basata su Firefox 3Flock è un interessante web browser appositamente pensato per il web 2.0. Non a caso è stato soprannominato web browser sociale (Social Web Browser). Se non lo conoscete ancora vi consiglio di dare un occhiata a questo articolo. In questi giorni è stata rilasciata la versione 2 beta, basata su Firefox 3. Flock 2 unisce tutte le funzioni dell’ultimo rilascio pubblico di Flock (1.2) alla nuova tecnologia di Firefox 3. In poche parole gli sviluppatori di Flock hanno creato questa versione, per evitare che gli utenti del web browser sociale, migrassero a Firefox, attratti dalle nuove caratteristiche del browser di casa Mozilla. Leggi il resto di questo articolo »

Goosh, the Unofficial Google Shell. Google come il terminale

Stefan Grothkopp ha sviluppato un nuovo strumento attraverso il quale, i veri appassionati della linea di comando, potranno compiere ricerche in Google, tramite un interfaccia simile alla Shell Unix. Sto parlando di goosh.org, the Unofficial Google Shell. Appena entrati nel sito vi renderete conto di cosa si tratta. Dgitano la parola da ricercare effettuerete una ricerca semplice. Con help o h vi restituirà la lista dei comandi, con lang it selezionate il vostro linguaggio.

goosh help Goosh, the Unofficial Google Shell. Google come il terminale Leggi il resto di questo articolo »

StreamerOne, i canali principali della TV italiana su internet

stramerone StreamerOne, i canali principali della TV italiana su internet

Qualche settimana fa vi avevo parlato di Zattoo, l’eccezionale web tv peer-to-peer, che però non è ancora disponibile in Italia. Mi sa purtroppo che dovremo aspettare un bel po’, prima che il nostro paese sia coperto. Intanto però, come segnalato da Sbis, l’autore di uno dei commenti all’articolo su Zatto, possiamo utilizzare StreamerOne, un ottima piattaforma di streaming peer-to-peer tutta italiana. Certo, il numero di canali è limitato rispetto a Zattoo, ma abbiamo comunque la possibilità di vedere: Rai Uno, Rai Due, Rai Tre, Canale5 ed Italia1. Insomma, le reti principali della Tv italiana. Per iniziare a guardarle, non dobbiamo fare altro che scaricare l’apposito programma, disponibile per Windows, Linux e Mac. Leggi il resto di questo articolo »

AptUrl: installare i programmi direttamente dal nostro web browser

header logo AptUrl: installare i programmi direttamente dal nostro web browser

I sistemi Gnu/Linux dispongono di un sistema di gestione dei pacchetti che semplifica notevolmente il processo di installazione dei programmi. Uno dei più potenti gestori di pacchetti è sicuramente APT, di cui ho già parlato nell’articolo “APT e i poteri della Super Mucca“. In quel post ne avevo spiegato il funzionamento di base, illustrandone le funzioni principali. Non avevo però parlato di AptUrl, un interessantissimo progetto che ci permette di installare i programmi dal nostro web browser. AptUrl è già incluso di default in Ubuntu 7.10 e 8.04. Se volete controllare, aprite un terminale e date:

sudo apt-get install apturl

Grazie ad AptUrl possiamo installare i programmi direttamente da Firefox, inserendo semplicemente “apt:nome_pacchetto” nella barra degli indirizzi. Leggi il resto di questo articolo »

Gnome e Mozilla uniscono le forze

mozilla logo Gnome e Mozilla uniscono le forze

Gnome e Mozilla hanno annunciato che aumenteranno la loro collaborazione per migliorare il supporto agli sviluppatori e l’esperienza degli utenti di applicazioni desktop Gnu/Linux. La partnership si basa su tre punti principali:

La fondazione Mozilla si unirà al gruppo di sviluppo della Gnome Faundation, per aiutarlo ad impostare le direttive a lungo termine del progetto

Mozilla riafferma l’impegno ad aumentare l’integrazione con Gnome, per lo sviluppo di Xul e di Mozilla Firefox

Mozilla annuncia che devolverà $10.000 a Gnome, per il miglioramento dell’accessibilità del desktop Gnome tramite il “GNOME Outreach Program: Accessibility”

” …continueremo a lavorare con GNOME per accertarci che gli utenti Firefox e Mozilla abbiano, sulle piattaforme Gnome, la migliore esperienza possibile ” ha dichiarato Chris Blizzard, membro della Mozilla Corporation. Anche da casa Gnome giungono entusiastiche dichiarazioni. Questa collaborazione viene in contro alle necessità di tutti gli utenti Gnu/Linux, speriamo che le cose procedano per il verso giusto; le basi ci sono.

Ecco il comunicato ufficiale.

gnome slashdot2 Gnome e Mozilla uniscono le forze

Ubuntu Brainstorm: una tempesta di idee

idea logo Ubuntu Brainstorm: una tempesta di idee

Poco più di una settimana fa, avevo parlato del primo compleanno di IdeaStorm, la fortunata iniziativa Dell, che permette agli utenti di proporre le proprie idee. Bè, oggi è stato inaugurato Ubuntu Brainstorm, un sito molto simile a quello della Dell, con lo scopo di conoscere ciò che la gente veramente si aspetta dalle prossime release di Ubuntu. In questo spazio, gli utenti potranno: proporre idee, votare quelle degli altri, commentarle e controllarne lo stato di sviluppo. Insomma, un iniziativa molto interessante e utile perchè unisce, ancora di più, la comunità Ubuntu, già molto collaborativa.

Nostalgia di PeerGuardian? Tranquilli, c’è IPBlock

In molti, passando da Windows a Linux, avranno sicuramente sentito la mancanza di PeerGuardian 2, un ottima applicazione pensata per bloccare gli indirizzi IP di alcune compagnie e corporazioni che potrebbero voler violare la privacy degli utenti mentre usano Internet e le reti peer-to-peer. Ora però gli utenti Gnu/Linux, possono dormire sonni tranquilli grazie ad IpBlock, un ottimo software che ricalca le funzioni di PeerGuardian 2. Chiunque abbia utilizzato, almeno una volta PG2, si troverà sicuramente subito a proprio agio con questo Ip blocker grafico. IpBlock fa parte del pacchetto IpList, che è reperibile in questa pagina di SourceForge. Le liste abilitate di default sono:

level1.gz – Organizzazioni anti-P2P e indirizzi governativi

ads-trackers-and-bad-pr0n.gz – Siti porno e pubblicitari intrusivi

spyware.gz – Spyware e adware servers

edu.gz – IP degli Istituti scolastici e Universitari conosciuti

bogon.gz – Indirizzi di rete privata, indirizzi riservati o non ancora assegnati.

Se volete però, potete aggiungere altre liste, a seconda delle vostre esigenze. Le liste sono scaricabili da questo sito. Insomma, una sicurezza in più per tutti, non solo per chi utilizza reti P2P.

1 Nostalgia di PeerGuardian? Tranquilli, cè IPBlock

I R.E.M. e l’Open source

head logo I R.E.M. e lOpen source

I R.E.M hanno rilasciato, sotto licenza Open source, undici video di “Supernatural Serious”, la prima canzone del loro nuovo album “Accelerate”. I video messi a disposizione sono stati caricati su YouTube, affinché gli utenti possano scaricarli, remixarli e poi condividerli. L’unica perplessità deriva dalla licenza scelta, e cioè la Artistic License 2.0, che permette sì di creare ed usare versioni modificate del prodotto, ma ne vieta la distribuzione. Probabilmente i promotori dell’iniziativa hanno voluto tutelarsi contro lo sfruttamento commerciale dei video remixati.

Ecco la notizia completa su Zeus News

Sottoscrizione via Mail

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Seguimi su Twitter
Licenza
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.