Contatti
Categorie
Meteocolors
Meteocolors, stazioni metereologiche e webcam. Soluzioni per il volo, i golf e personalizzate
Search For Blogs, Submit Blogs, The Ultimate Blog Directory
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
Iscritto su Aggregatore.com
Aggregato su SocialBlog

Articoli marcati con tag ‘Open source’

PiTiVi 0.13.1: la nuova release del video editor open source, dedicata alle vittime del terremoto

pitivi PiTiVi 0.13.1: la nuova release del video editor open source, dedicata alle vittime del terremoto

PiTiVi è un editor video Open Source, sviluppato principalmente in Python, basato sul framework GStreamer. Il progetto è nato nel 2004, ma è stato per anni caratterizzato dalla lentezza di sviluppo. Questo fino a novembre 2008 quando Collabora, una società specializzata nella gestione dei progetti open source, ha assunto nuovi sviluppatori, a tempo pieno, per il progetto. Da allora le cose sono radicalmente cambiate. Leggi il resto di questo articolo »

Ubuntu Developer Summit: presentato un ambiente per l’esecuzione delle applicazioni Android in Ubuntu

androidlogo Ubuntu Developer Summit: presentato un ambiente per lesecuzione delle applicazioni Android in Ubuntuubuntu logo Ubuntu Developer Summit: presentato un ambiente per lesecuzione delle applicazioni Android in Ubuntu

Canonical sta sviluppando un ambiente che permette di  eseguire le applicazioni Android in Ubuntu e potenzialmente altre distribuzioni Linux. Android è una piattaforma open source per dispositivi mobili, basata su Linux, che sta facendo parlare molto di se. È basato sul kernel Linux, ma le sue applicazioni vengono eseguite tramite la Dalvik virtual machine, un apposito ambiente Java. Questo fa si che le applicazioni Gnu/Linux non funzionino su Android e che le applicazioni scritte per Android non possano essere eseguite in un classico ambiente Java. Leggi il resto di questo articolo »

Ear Candy 0.4, un semplice tool per gestire il volume delle applicazioni tramite PulseAudio

screenshot 0034 Ear Candy 0.4, un semplice tool per gestire il volume delle applicazioni tramite PulseAudio

Oggi voglio parlarvi di Ear Candy, un semplice tool che permette gestire tramite PulseAudio, il volume delle singole applicazioni. Per chi non lo conoscesse PulseAudio è un server audio, relativamente recente, che negli ultimi anni è stato inserito nelle principli distribuzioni ( in Ubuntu a pertire dalla 8.04 e in Fedora  8) . Per una panoramica completa delle funzioni, vi consiglio di leggere questo articolo che ho scritto circa un anno fa. Leggi il resto di questo articolo »

Guake un terminale a scomparsa per il desktop GNOME

guake logo 300x92 Guake un terminale a scomparsa per il desktop GNOME

Oggi voglio parlarvi di Guake, un ottima applicazione GTK, che permette di incorporare un terminale a scomparsa nel desktop. In poche parole si tratta dell’alternativa GNOME a Yakuake per KDE. L’ispirazione per questo tipo di applicazioni viene dalle console dei giochi per PC tipo Quake, che apparivano e sparivano premendo un tasto. Leggi il resto di questo articolo »

Moblin 2.0 beta, tante nuove caratteristiche ed un interfaccia utente rivoluzionaria

screenshot 0062 300x83 Moblin 2.0 beta, tante nuove caratteristiche ed un interfaccia utente rivoluzionaria

Ieri, la Linux Foundation, ha rilasciato Moblin 2.0 beta. Questa nuova versione apporta parecchi miglioramenti, e tra le altre cose, introduce una nuova interfaccia utente (UI) ottimizzata per i netbook. La nuova interfaccia grafica è sviluppata in Clutter, un toolkit per la creazione di interfacce utente ricche di effetti grafici ed animazioni basate su OpenGL che offre un API semplice e rapida per lo sviluppo. Moblin è il primo progetto importante ad essere basato su questo giovane toolkit, che deve ancora raggiungere la release 1.0.

toolbar zones Moblin 2.0 beta, tante nuove caratteristiche ed un interfaccia utente rivoluzionaria

Leggi il resto di questo articolo »

Rilasciato FrostWire 4.18.0: ecco le novità e come installarlo in Ubuntu

logotype Rilasciato FrostWire 4.18.0: ecco le novità e come installarlo in Ubuntu

FrostWire è un interessante software open source multi-piattaforma per la condivisione P2P, grazie al quale si possono scaricare files tramite la rete Gnutella e via BitTorrent. È sviluppato in Java ed è un fork del più noto LimeWire, di cui vi ho parlato qui. FrostWire ha una storia interessante; nasce nel 2005 all’interno della comunità LimeWire, con lo scopo di preservare lo sviluppo libero del progetto. Leggi il resto di questo articolo »

Linux.com riapre i battenti, sotto la direzione della Linux Foundation

screenshot 0052 Linux.com riapre i battenti, sotto la direzione della Linux Foundation

Pochi mesi fa la Linux Foundation ha annunciato l’acquisto di Linux.com, uno dei principali portali dedicati a Linux e all’Open Source. Ieri la Linux Foundation ha riaperto le porte del sito, dando un assaggio di ciò che Linux.com sarà. Già nell’annuncio dell’acquisizione, la fondazione aveva di chiarato di voler fare di Linux.com un punto di riferimento per gli utenti Gnu/Linux in genere, a prescindere dalla distribuzione. Il nuovo portale è composto da: blog, forum, una lista delle principali distribuzioni (completa di link per il download), novità, informazioni sui programmi, sull’hardware e ogni tipo di contenuto che può interessare la comunità Gnu/Linux. Leggi il resto di questo articolo »

Mozilla rilascia Prism 1.0 beta. Installazione e risoluzione problema lanciatore

logo prism Mozilla rilascia Prism 1.0 beta. Installazione e risoluzione problema lanciatore

In questi giorni è stato rilasciato Prism 1.0 beta, la nuova versione dell’alternativa Mozilla ad AIR della Adobe e Silverlight della Microsoft. Quando ve ne ho parlato, un anno fa circa, sembrava che potesse stare al passo con le altre soluzioni, ma, mentre AIR e Silverlight hanno continuato ad evolversi, Prism sembrava essere stato accantonato. Per chi non lo conoscesse, Prism è uno strumento Mozilla, che permette di integrare le applicazioni web sul nostro desktop. Lo potete trovare nei repository Ubuntu già associato alle principali applicazioni Web 2.0 (Facebook, Twitter, Gmail ecc), ma si tratta della versione 0.8. Leggi il resto di questo articolo »

Installazione pulita di OpenOffice 3.1 in Ubuntu e Debian

Ieri, nell’articolo su OpenOffice 3.1, ho spiegato come effettuare l’aggiornamento tramite PPA repository. In realtà però mi sono accorto che è meglio seguire la procedura classica. Se ieri ho ritenuto conveniente aggiornare dai “repo” non ufficiali è perché non era necessario rimuovere la versione precedente. L’upgrade però era parziale e la versione quella inglese. Quindi meglio installarlo coi deb del sito ufficiale italiano. Prima di procedere assicuratevi di non lasciare file da recuperare o azioni incomplete.

openoffice31 300x230 Installazione pulita di OpenOffice 3.1 in Ubuntu e Debian Leggi il resto di questo articolo »

Rilasciato OpenOffice 3.1, ecco le principali novità e come effettuare l’aggiornamento in Ubuntu 9.04

screenshot 0021 Rilasciato OpenOffice 3.1, ecco le principali novità e come effettuare laggiornamento in Ubuntu 9.04

Ieri, 8 maggio 2009, è stato rilasciato OpenOffice 3.1, la nuova versione della nota office suite open source. Pur non trattandosi di una major release, questa versione apporta parecchi miglioramenti alla suite. La più significativa è la riscrittura del modulo per la visualizzazione degli elementi grafici, che grazie all’introduzione dell’antialiasing, ne migliora notevolmente la qualità. Leggi il resto di questo articolo »

Sottoscrizione via Mail

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Seguimi su Twitter
Licenza
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.