Contatti
Categorie
Meteocolors
Meteocolors, stazioni metereologiche e webcam. Soluzioni per il volo, i golf e personalizzate
Search For Blogs, Submit Blogs, The Ultimate Blog Directory
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
Iscritto su Aggregatore.com
Aggregato su SocialBlog

Articoli marcati con tag ‘P2p’

Rilasciato FrostWire 4.18.0: ecco le novità e come installarlo in Ubuntu

logotype Rilasciato FrostWire 4.18.0: ecco le novità e come installarlo in Ubuntu

FrostWire è un interessante software open source multi-piattaforma per la condivisione P2P, grazie al quale si possono scaricare files tramite la rete Gnutella e via BitTorrent. È sviluppato in Java ed è un fork del più noto LimeWire, di cui vi ho parlato qui. FrostWire ha una storia interessante; nasce nel 2005 all’interno della comunità LimeWire, con lo scopo di preservare lo sviluppo libero del progetto. Leggi il resto di questo articolo »

Frinky, un servizio funzionante per scaricare da Megavideo, Megauplad e Youtube

frinky logo 300x133 Frinky, un servizio funzionante per scaricare da Megavideo, Megauplad e Youtube

Oggi tramite un commento mi sono accorto che il servizio GetMyFile non funziona più. Con questi servizi purtroppo è sempre così, bisogna cercarne sempre di nuovi. Tra l’altro, una settimana fa, mi è arrivata questa mail:

Scrivo in merito all’articolo GetMyFile di filmwarez, volevo segnalare che tale servizio si è approriato senza autorizzazione, di http://frinky.yoouddl.com il vero generatore di link megaupload – megavideo – youtube, ragion per cui sarebbe anche per il vs blog/sito cattiva pubblicità per i vostri utenti che visionano tale recensione.

Per una prova concreta è possibile visualizzare l’home page di http://download.filmwarez.net/ noterete il messaggio imposto dal nostro sistema.

Cordiali Saluti

Leggi il resto di questo articolo »

Vuze, l’erede di Azureus. Ecco una panoramica sulle principali novità e come installarlo sotto Linux

vuze logo Vuze, lerede di Azureus. Ecco una panoramica sulle principali novità e come installarlo sotto LinuxLa prima versione di Azureus, noto torrent client java, venne lanciata cinque anni fa. Azureus si è subito fatto conoscere ed apprezzare, dagli utenti di tutte le piattaforme, per le ricchezza di funzioni e la grafica accattivante. Il progetto è in continuo sviluppo ma ha cambiato nome e si chiama Vuze. Sinceramente era da più di un anno che non me ne interessavo, da quando cioè era ancora noto come Azureus. Da allora le cose sono molto cambiate. Ecco una panoramica delle principali novità di Vuze. Leggi il resto di questo articolo »

Rilasciato LimeWire 5 alpha: condividere i nostri file con gli amici e i contatti Gmail

limewirelogoxq9 Rilasciato LimeWire 5 alpha: condividere i nostri file con gli amici e i contatti Gmail

In questi giorni è stata rilasciata l’alpha di LimeWire 5. Per chi ancora non lo conoscesse, LimeWire, è un client P2P, che si appoggia alla rete Gnutella. Essendo sviluppato in Java, può funzionare su tutte le piattaforme. Con le ultime versioni è stato inoltre aggiunto il supporto al protocollo BitTorrent. Attualmente LimeWire è uno dei software per il file sharing più utilizzati. Con questa nuova versione, gli sviluppatori hanno scelto di dare un impronta unica a LimeWire. A cambiare, è stata soprattutto la filosofia che sta alla base del programma. Leggi il resto di questo articolo »

Importare le blocklist di PeerGuardian in Deluge e KTorrent

PG2 logo Importare le blocklist di PeerGuardian in Deluge e KTorrentPeerGuardian2 è uno dei prodotti più amati da chi utilizza le reti P2P. PeerGuardian è “un filtro IP open source pensato per bloccare indirizzi IP di alcune organizzazioni e aziende che potrebbero voler identificare gli utenti mentre usano Internet e le reti peer-to-peer”. Purtroppo non esiste una versione Gnu/Linux di questo ottimo programma. Ho già parlato di IPBlock, una valida alternativa Linux a PG2. In questi giorni però ho trovato quest’articolo che spiega come importare le blocklist di PeerGuardian in Deluge e Ktorrent. Ecco come si fa: Leggi il resto di questo articolo »

Streamerone a pagamento, ma non per gli utenti Gnu/Linux

stramerone Streamerone a pagamento, ma non per gli utenti Gnu/Linux

Dopo la chiusura di RifletoTV, ecco un altro brutto colpo per lo streamig italiano; Streamerone è diventato a pagamento. D’ora in avanti, infatti, gli utenti potranno scaricare il software, solo dopo aver confermato il versamento di  3 euro via PayPal. Certo tre euro è una cifra davvero irrisoria, ma il fatto di dover pagare contrasta nettamente con il concetto di libertà e condivisione con cui il progetto si è presentato al pubblico. Se però si legge attentamente l’annuncio apparso sul sito di Streamerone:

Al fine di continuare lo sviluppo del software e di mantenere in vita i test della tecnologia siamo costretti a consentire il download del Client di StreamerOne da questo sito a fronte di una donazione di 3 Euro. Leggi il resto di questo articolo »

Sopcast, guardare tutti i principali eventi sportivi in streaming. Olimpiadi ed Europei 2008 compresi

lrg 385 olympic logo beijing 2008 Sopcast, guardare tutti i principali eventi sportivi in streaming. Olimpiadi ed Europei 2008 compresieuro2008 logo(1) Sopcast, guardare tutti i principali eventi sportivi in streaming. Olimpiadi ed Europei 2008 compresi

Qualche giorno fa Geekissimo ha pubblicato un articolo su come e dove guardare gli Europei di calcio 2008 in straming. Dei tre software presi in considerazione, solo uno, Sopcast, è disponibile anche per Linux. In realtà, anche TvAnts e TVU Player possono essere utilizzati tramite Wine, ma ovviamente i risultati sono inferiori. Sopcast, è un sistema di broadcast diretto basato su tecnologia P2P, SoP infatti sta per Streaming over P2P. Il fulcro del progetto è il protocollo di comunicazione appositamente sviluppato dal Sopcast Team, Sop://, anche conosciuto come sop technology. Sopcast è diventato famoso soprattutto perché permette di guardare gratuitamente praticamente qualsiasi tipo di Sport, dalla Serie A, all’NBA. Leggi il resto di questo articolo »

Nostalgia di PeerGuardian? Tranquilli, c’è IPBlock

In molti, passando da Windows a Linux, avranno sicuramente sentito la mancanza di PeerGuardian 2, un ottima applicazione pensata per bloccare gli indirizzi IP di alcune compagnie e corporazioni che potrebbero voler violare la privacy degli utenti mentre usano Internet e le reti peer-to-peer. Ora però gli utenti Gnu/Linux, possono dormire sonni tranquilli grazie ad IpBlock, un ottimo software che ricalca le funzioni di PeerGuardian 2. Chiunque abbia utilizzato, almeno una volta PG2, si troverà sicuramente subito a proprio agio con questo Ip blocker grafico. IpBlock fa parte del pacchetto IpList, che è reperibile in questa pagina di SourceForge. Le liste abilitate di default sono:

level1.gz – Organizzazioni anti-P2P e indirizzi governativi

ads-trackers-and-bad-pr0n.gz – Siti porno e pubblicitari intrusivi

spyware.gz – Spyware e adware servers

edu.gz – IP degli Istituti scolastici e Universitari conosciuti

bogon.gz – Indirizzi di rete privata, indirizzi riservati o non ancora assegnati.

Se volete però, potete aggiungere altre liste, a seconda delle vostre esigenze. Le liste sono scaricabili da questo sito. Insomma, una sicurezza in più per tutti, non solo per chi utilizza reti P2P.

1 Nostalgia di PeerGuardian? Tranquilli, cè IPBlock

Sottoscrizione via Mail

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Seguimi su Twitter
Licenza
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.