Contatti
Categorie
Meteocolors
Meteocolors, stazioni metereologiche e webcam. Soluzioni per il volo, i golf e personalizzate
Search For Blogs, Submit Blogs, The Ultimate Blog Directory
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
Iscritto su Aggregatore.com
Aggregato su SocialBlog

Articoli marcati con tag ‘Ubuntu 8.04’

Rilasciato Adobe Flash Player 10. Ecco come installarlo in Ubuntu a 32 e 64 bit

flash is here 300x110 Rilasciato Adobe Flash Player 10. Ecco come installarlo in Ubuntu a 32 e 64 bit

Ieri è stata rilasciata la versione finale di Adobe Flash Player 10. Si tratta di un rilascio importante, che aggiunge nuove interessanti funzioni e migliora quelle precedentemente introdotte. Qui trovate la features list completa. Tra le novità principali è da sottolineare il supporto delle webcam attraverso Video 4 Linx 2 (V4L2). Con questa versione è stato inoltre messo a disposizione degli utenti un pacchetto .deb, per agevolare l’installazione di Flash Player 10 in Ubuntu 8.04. Ecco i semplici passi per installarlo in Ubuntu a 32 e 64 bit (Fonte).trans Rilasciato Adobe Flash Player 10. Ecco come installarlo in Ubuntu a 32 e 64 bit
flash 3d 300x114 Rilasciato Adobe Flash Player 10. Ecco come installarlo in Ubuntu a 32 e 64 bit
Installazione

Prima di tutto bisogna procedere alla disinstallazione della versione precedente:

sudo apt-get remove flashplugin-nonfree

Ubuntu i386

Chi utilizza Ubuntu 8.04 32 bit, può scaricare il pacchetto deb. Questa è la pagina dei download. È possibile utilizzare sia il pacchetto deb che il link AptUrl. Purtroppo, al momento della stesura dell’articolo entrambi non funzionano. Potete comunque scaricare il pacchetto deb da qui. Una volta terminato il download avviate l’installazione con un semplice doppio click sul pacchetto o con:

sudo dpkg -i install_flash_player_10_linux.deb

flash 10 300x199 Rilasciato Adobe Flash Player 10. Ecco come installarlo in Ubuntu a 32 e 64 bit

Installazione Ubuntu x86_64

→ Aggiornamento: Adobe rilascia l’alpha di Flash Player 10 64-bit per Linux

Chi utilizza Ubuntu a 64 bit, può invece usare questo script, dando:

wget http://queleimporta.com/downloads/flash10_en.sh

sudo chmod +x flash10_en.sh

sudo sh ./flash10_en.sh

flash fff 300x279 Rilasciato Adobe Flash Player 10. Ecco come installarlo in Ubuntu a 32 e 64 bit

Per verificare che tutto sia andato per il verso giusto basta aprire Firefox alla pagina:

about:plugins

flash f 300x234 Rilasciato Adobe Flash Player 10. Ecco come installarlo in Ubuntu a 32 e 64 bit

In questi giorni è stata anche rilasciata la nuova beta di Gnash, l’ottimo Adobe Flash / SWF Player, Open Source, sponsorizzato dalla Free Software Foundation. Qui trovate maggiori informazioni

Articoli correlati:

AptUrl: installare i programmi direttamente dal nostro web browser

Rilasciato Adobe AIR per Linux beta: tantissime novità

Rilasciata la prima beta di Adobe Flash Player 10. Tante nuove funzioni, non tutte però disponibili per Linux

Rilasciato Ubuntu MID Edition 8.04. Cos’è e come provarlo

clutter small Rilasciato Ubuntu MID Edition 8.04. Cosè e come provarlo

A due mesi dal rilascio di Ubuntu 8.04 LTS ed a poche settimane dall’annuncio di Ubuntu Netbook Remix, è stato rilasciato anche Ubuntu MID Edition 8.04. Con questo nuovo prodotto, la Canonical mira ad ampliare il raggio d’azione di Ubuntu al settore dei MID (Mobile Internet Device), dispositivi mobili ultra-portatili, pensati per accedere rapidamente alla rete. Ubuntu MID Edition è nato dal progetto Ubuntu Mobile and Embedded (UME) sponsorizzato dalla Canonical in collaborazione con il Moblin-org project sponsorizzato dalla Intel. In poche parole, si tratta di una versione modificata (minimizzata) di Ubuntu 8.04, ottimizzata per i processori Atom della Intel. In questa nuova versione di Ubuntu, infatti, molti pacchetti sono stati rimossi, alcuni sono stati aggiunti ed altri sono stati ottimizzati per funzionare meglio sui MID e gli UMPC.

ubuntu ume 804 ss8 sm Rilasciato Ubuntu MID Edition 8.04. Cosè e come provarlo Leggi il resto di questo articolo »

Rilasciata openSUSE 11.0, più di 200 nuove caratteristiche

180pxopensuse11ue3 Rilasciata openSUSE 11.0, più di 200 nuove caratteristicheIeri, l’openSUSE Project ha ufficialmente annunciato il rilascio di openSUSE 11.0. Si tratta sicuramente, assieme a ad Ubuntu Hardy Heron e Fedora 9 Sulphur, di una delle release più attese dagli utenti Gnu/Linux, per quest’anno. OpenSuse è un ottima distribuzione nata nel 2005 dalla decisione della Novell di aprire lo sviluppo di Suse a sviluppatori ed utilizzatori esterni all’azienda (in maniera analoga a quanto già fatto da RedHat con Fedora). OpenSUSE è cresciuta molto in questi anni, fino a diventare il principale rivale di Ubuntu nel campo dei desktop Gnu/Linux. Tanto che oggi c’è addirittura chi la considera la Mercedes-benz delle distribuzioni Linux. Leggi il resto di questo articolo »

KVM e Virt-Manager, virtualizzazione su Ubuntu 8.04

topbar logo KVM e Virt Manager, virtualizzazione su Ubuntu 8.04

ll mondo Gnu/Linux offre un’ampia gamma di soluzioni per la virtualizzazione. VMware, Virtualbox e QEMU sono i più diffusi, esistono però altri interessanti prodotti come KVM e Virt-Manager. Kernel-based Virtual Machine (KVM) è una soluzione completa di virtualizzazione per Linux su hardware x86 che disponga delle “virtualizzation extensions” (Intel VT or AMD-V). KVM consiste in un modulo del kernel, kvm.ko, che fornisce l’infrastruttura per la virtualizzazione, ed in un modulo specifico per il processore: kvm-intel.ko o kvm-amd.ko. Inserito nel kernel a partire dalla versione 2.6.20 (febbraio 2007), KVM era già presente in Ubuntu Fiesty, ma è con Hardy, grazie all’introduzione delle librerie libvirt e dell’interfaccia grafica Virt-Manager, che è diventato una reale alternativa alle altre soluzioni di virtualizzazione. Purtroppo però non tutti i processori hanno il supporto per la virtualizzazione, solamente i più recenti. Leggi il resto di questo articolo »

Rilasciato GNOME Do 5.0 “The Fighting 0.5″. Installarlo ed effettuare l’aggiornamento in Ubuntu

È stato da poco rilasciato GNOME Do 0.5, nome in codice “The Fighting 0.5″. Si tratta di una major release ricca di interessanti novità. Il cambiamento maggiore, consiste nell’introduzione di un plugin manager. Il pregio principale di GNOME Do infatti è sempre stata l’estendibilità attraverso una serie di ottimi plugin. Fino ad ora però, i plugin andavano cercati in internet ed installati manualmente.

2565388683 9081b218ba Rilasciato GNOME Do 5.0 The Fighting 0.5. Installarlo ed effettuare laggiornamento in Ubuntu

Ora, grazie a questa nuova funzionalità, gli utenti, potranno cercare, scaricare e installare i plugin, molto più comodamente, tramite una comoda interfaccia grafica. Sono stati inoltre introdotti nuovi plugin, alcuni veramente eccezionali. Lo Skype plugin ad esempio, ci permette di effettuare le nostre chiamate VoIP e il WindowManager plugin di gestire le finestre sul nostro Desktop. E questo è solo un assaggio, se volete scoprire tutte le interessanti novità di GNOME Do, vi consiglio di dare uno sguardo al blog di David Siegel, lo sviluppatore del programma.

2565485149 4a945004ce Rilasciato GNOME Do 5.0 The Fighting 0.5. Installarlo ed effettuare laggiornamento in Ubuntu

Aggiornamento ed installazione di GNOME Do 0.5 in Ubuntu 8.04

Se avete la versione precedente già installata, potete effettuare l’aggiornamento. Aggiungete i repository alla vostra lisa sorgenti, con questo comando: Leggi il resto di questo articolo »

Installare facilmente VMware Server 1.0.6 su Ubuntu 8.04

vmwarelo Installare facilmente VMware Server 1.0.6 su Ubuntu 8.04

Approfitto del recentissimo rilascio della nuova versione di VMware Server, per spiegarvi come installarla su Ubuntu 8.04. Qui trovate le note di rilascio di VMware Server 1.0.6. L’installazione è veramente facile (4 passi); la parte più noiosa è la registrazione sul sito di VMware.

Installazione

1) Per prima cosa dobbiamo scaricare da qui l’archivio del programma, e, visto che durante l’installazione ci chiederà il serial number, andiamo sul sito a registrarci (gratuitamente),

2) poi assicuriamoci di avere tutti gli strumenti necessari all’installazione:

sudo aptitude install build-essential linux-kernel-devel linux-headers-generic xinetd

Leggi il resto di questo articolo »

PulseAudio: regolare il volume individuale delle applicazioni

patitle PulseAudio: regolare il volume individuale delle applicazioni

Nell’articolo introduttivo su PulseAudio, avevo cercato di dare un idea generale di quest’innovativo prodotto. Tra le tante funzionalità introdotte da PulseAudio, una delle più interessanti è sicuramente la gestione individuale del volume delle applicazioni. Oggi vedremo come usufruire di questa funzione su Ubuntu 8.04 (gazie a Tombuntu). Di default Ubuntu non include nessun tool grafico per la gestione di PulseAudio, ma è possibile installarli tramite apt-get. Per regolare in maniera indipendente il volume delle singole applicazioni, dobbiamo installare il pacchetto pavucontrol, con un semplice:

sudo apt-get install pavucontrol Leggi il resto di questo articolo »

Fedora 9 “Sulphur”, tantissime novità

f9release Fedora 9 Sulphur, tantissime novità

Ieri, a poche settimane dall’uscita di Ubuntu 8.04, è stata rilasciata Fedora 9, nome in codice Sulphur. Con questa nuova release, gli sviluppatori di Fedora hanno puntato soprattutto a migliorare l’usabilità della nota distribuzione Gnu/Linux. Le principali novità di questa versione sono: l’introduzione di PackageKit come Pakage manager predefinito, che permette di installare facilmente un po’ tutti i tipi di pacchetti (deb, rpm, ecc), una migliore integrazione di PulseAudio, come server audio e di PolicyKit, un framework per la sicurezza, che consente di gestire comodamente i privilegi, l’introduzione di un nuovo Upgrade Manager e la possibilità di creare un Live Usb dal Cd della distro.

f9pk Fedora 9 Sulphur, tantissime novità Leggi il resto di questo articolo »

PulseAudio, il server audio del futuro

patitle PulseAudio, il server audio del futuro

Una delle novità più significative di Ubuntu Hardy Heron è stata l’inclusione di PulseAudio come server sonoro. PulseAudio, precedentemente conosciuto come Polypaudio, è simile ad ESD, a cui va a sostituirsi, ma è molto più evoluto e consente una miriade di operazioni in più. Le caratteristiche più interessanti di questo prodotto sono:

• la possibilità di mixare più stream audio, bypassando le restrizioni hardware
• la trasparenza rispetto alla rete, cioè la possibilità delle applicazioni di riprodurre o registrare l’audio su una macchina diversa rispetto a quella su cui sta girando.
• un livello di astrazione hardware che gli permette di gestire i flussi di dati in entrata e in uscita da più applicazioni, senza che nessuna prenda il controllo, da sola, dell’input o dell’output della scheda.
• la possibilità di gestire in maniera indipendente il volume delle applicazioni
• il “conditional dynamic volume adjustment”, grazie al quale può abbassare automaticamente il volume del Player musicale quando ad esempio arriva una chiamata VoIP
• la funzionalità di hotpluggin intelligente, che permette al sistema di dirottare gli stream audio di un programma quando inseriamo o togliamo periferiche esterne come le cuffie

2007 07 17 pulseaudio PulseAudio, il server audio del futuro

Leggi il resto di questo articolo »

Ubuntu Studio 8.04. Ecco le novità della nuova versione

logo Ubuntu Studio 8.04. Ecco le novità della nuova versione

Come accennavo nell’articolo su Mythbuntu, l’uscita di Ubuntu Hardy Heron, ha un po messo in ombra le nuove versioni delle distro che ne seguono il circolo di rilascio semestrale. Oggi voglio parlarvi di Ubuntu Studio 8.04, una ottima distribuzione per la produzione multimediale. A differenza di Kubuntu, Ubuntu Studio 8.04 è una versione LTS (con supporto a lungo termine). Le principali novità di questo rilascio sono: Gnome 2.22.1, X.Org 7.3, ALSA 1.0.16, Firefox 3 beta 5, l’introduzione di Pulse Audio, il supporto a Wubi, la  sostituzione di Serpentine con Brasero e tanto altro. Per quanto riguarda l’audio, non ci sono grandi cambiamenti, sono state solo inserite le versioni più recenti dei principali software: Ardour v2.3.1, Jack v0.109.2, Qjackctl v0.3.2, Audacity v1.3.4b, Mixxx v1.6b2, Lashd v0.5.4, Rosegarden v1.6.1, Jack Rack v1.4.7. La sezione video è un po’ scarna perché include solo tre software: Kino v1.1.1, Stopmotion v0.6 e Open Movie Editor v0.0.2. Ubuntu Studio 8.04, è disponibile sia per architetture i386 che AMD64, l’ISO necessita di un DVD perché è di 1.1 Gigabyte.

ubuntustudio Ubuntu Studio 8.04. Ecco le novità della nuova versione

Leggi il resto di questo articolo »

Sottoscrizione via Mail

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

Seguimi su Twitter
Licenza
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.